Dossier Numero 156

Perché non possiamo non essere tutti Charlie

charlie copertina

Dal blog di Abdennour Bidar su L’Huffington Post. La traduzione dall’originale in lingua francese è di Stella Punzo. Caro mondo musulmano, sono uno tra i tuoi figli allontanati, che ti guarda dal di fuori e da lontano, da questa Francia dove tanti dei tuoi figli vivono oggi. Ti guardo con occhi severi, occhi di un filosofo cresciuto con il taçawwuf (sufismo) e il pensiero occidentale. Ti guardo pertanto dalla mia posizione di barzakh, di istmo tra i due mari d’Oriente e d’Occidente. E che cosa vedo? Che cosa vedo meglio che altri, siccome ti guardo da lontano con il distacco della distanza? Ti vedo in una condizione di miseria e di sofferenza che mi rende tremendamente triste, ma che rende ancora […]

Resisteremo!

Navid Kermani

Articolo originale pubblicato dal settimanale tedesco Die Zeit A Parigi dodici persone sono state assassinate solo per aver esercitato il proprio diritto di libera espressione. Due sono morte semplicemente per […]

Le colpe dell’Islam e le nostre

Roberto Toscano

Articolo pubblicato su La Stampa dell’11 gennaio 2015 Si è quasi esitanti a cercare di riflettere sui tragici eventi di Parigi quando sembrerebbe invece giusto limitarsi a respingere categoricamente una […]

Lettera aperta al mondo musulmano

Abdennour Bidar

Dal blog di Abdennour Bidar su L’Huffington Post. La traduzione dall’originale in lingua francese è di Stella Punzo. Caro mondo musulmano, sono uno tra i tuoi figli allontanati, che ti guarda […]

I vignettisti arabi stanno con Charlie Hebdo

Caterina Pinto

Da Arab Media Report Credere alla paura significa rinunciare alla libertà… Tratteremo tutti gli argomenti. Ancora una volta il nostro unico limite è il limite della legge francese” – sono […]