Dossier Numero 135

Dove va la sinistra in Europa

Le condizioni della ricostruzione di un discorso politico comprensibile, ragionevole, orientato alla soluzione dei problemi di lungo e di breve periodo sono molto precarie. Nei discorsi dei politici più attendibili – pochi, in Italia si trovano solo tra quelli che appoggiano il governo Monti – si sente, e come, la difficoltà di una sintesi. C’è di che comprendere la loro difficoltà: il contesto europeo impone limiti molto stretti; alle spalle abbiamo una stagione catastrofica del sistema finanziario; l’indebitamento degli stati e delle banche impone piani di rientro sanguinosi; la caduta della crescita e la perdita di posti di lavoro chiede risposte urgenti che nessuno è in grado di dare. E se i politici ragionanti e rispettosi del «principio di realtà» […]

Il welfare fai da te

Massimiliano Panarari

Ripartire dal mutualismo. Sembra una ricetta d’antan, eppure, come mostrano i materiali raccolti in questo dossier, uno dei sentieri che la sinistra riformista può scegliere (e dovrebbe percorrere) coincide proprio […]