Dossier Numero 147

La metamorfosi del Pd
Verso il “partito elettorale”

renzi

Una fase nuova è possibile e forse sta cominciando per la politica italiana. Il cambiamento sembra poter passare attraverso una metamorfosi dei partiti. L’avvio più promettente è quello avvenuto sul lato della sinistra: il trionfo di Matteo Renzi annuncia una stagione decisamente  diversa rispetto alla tradizione lunghissima del partito ideologico, del partito con una identità,  una fisionomia e un marchio di fabbrica inconfondibili, e anche rispetto alla fase federativa, quella delle fusioni che avrebbero dovuto consentire le grandi auspicate “confluenze” di anime riformiste, come nei “merge” di grandi aziende che mescolano in proporzione azionisti e consiglieri di amministrazione. Questo tempo sembra passato e le primarie dell’8 dicembre, sia pure con qualche residua titubanza, sembrano promettere il passaggio a una forma […]

A cosa serve un partito politico

Paolo Pombeni

Non c’è tema più controverso della crisi della forma partito. L’uso del termine “partito” per connotare le forme di aggregazione politica che intendono raccogliere consensi nelle competizioni elettorali è ancora […]